skip to Main Content
Immagine non disponibile

“Ti aiuto a diventare il fornitore preferito della Vendor List senza dover fare la guerra dei prezzi"

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a diventare il fornitore preferito della Vendor List
senza dover fare la guerra dei prezzi"

Immagine non disponibile

"Vorresti più clienti e guadagnare di più ma odi vendere? Posso aiutarti!"

Immagine non disponibile

"Vorresti più clienti e guadagnare di più ma odi vendere?
Posso aiutarti!"

Immagine non disponibile

Aumenta i prezzi e trova nuovi clienti:
☒ senza dovergli convincere a comprare,
☒ senza mettergli pressione e insistere,
☒ senza concedergli sconti.

Immagine non disponibile

Aumenta i prezzi e trova nuovi clienti :
☒ senza dovergli convincere a comprare,
☒ senza mettergli pressione e insistere,
☒ senza concedergli sconti.

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a portare la tua azienda al livello successivo e a renderla a prova di futuro"

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a portare la tua azienda
al livello successivo e a renderla
a prova di futuro"

Immagine non disponibile

Per vendere di più, smetti di vendere❗

Immagine non disponibile

Per vendere di più, smetti di vendere❗

Immagine non disponibile

“Scopri come battere i concorrenti senza essere costretto a fare continuamente sconti"

Immagine non disponibile

“Scopri come battere i concorrenti senza essere costretto
a fare continuamente sconti"

previous arrow
next arrow
Slider

Dimmi che collaboratori hai e ti dirò che fine farai se fai i montaggi di schede elettroniche

Dimmi Che Collaboratori Hai E Ti Dirò Che Fine Farai Se Fai I Montaggi Di Schede Elettroniche

Dimmi che collaboratori hai e ti dirò che fine farai se

fai i montaggi di schede elettroniche

“Sono circondato da imbecilli…”

Bella scusa, che sento ripetere, spesso, da chi fa il montaggio di schede elettroniche quando si rivolge a me per iniziare il suo processo di evoluzione per diventare un produttore di successo.

Essere circondati da imbecilli è una scusa!

Caro il mio terzista di elettronica industriale, se ti sei circondato di imbecilli, la colpa è anche (soprattutto) tua.

Ti piaccia o no.

Come diceva Jim Rohn anche tu sei la media della 5 persone che frequenti maggiormente, se ti affianchi persone che ti tirano verso il basso non puoi sperare di cambiare, di trasformarti.

Le energie che ti servirebbero le devi usare per spiegare le cose da fare al mentecatto di turno che regolarmente non le capisce, sbaglia e ti tocca rifarle.

Non ho mai attaccato l’asino dove vuole il padrone e non intendo farlo ora!

Il mio compito è quello di metterti di fronte alla verità. Nuda e cruda.

Proprio perché i subumani che hai intorno, non lo faranno mai.

Questa gente non riuscirà mai a proporti una soluzione visto che non riesce nemmeno a vedere il problema.

Per il quieto vivere non cambieranno una virgola di quello che fanno ormai da anni. Anzi, continueranno a farlo, stancamente, nella loro mediocre routine.

Come gli impiegati pubblici, che alle 17.29 e 30 secondi fanno “cadere la biro” e fanno lo sprint a chi timbra prima per schizzare a casa per sprofondare nel divano e ipnotizzarsi davanti al gioco delle scatole fino all’ora di cena.

Che poi, non è nemmeno una questione di ore lavorate, ma di qualità delle ore lavorate.

Al di là dei collaboratori che alle 17.30 e 1 secondo sono già in macchina, dovresti chiederti: cosa hanno fatto questi “ruba stipendio” per migliorare la mia azienda in 8 ore?

Stipendio, bonus vari, motivazioni, ecc. ecc. sono tanti i fattori che contribuiscono alle performance lavorative di una persona.

Non posso sapere quanto paghi i dipendenti né se nella tua azienda di assemblaggio di schede elettriche ci sia un ambiente di lavoro in grado di motivare i collaboratori.

Il punto, però, è un altro:

Con dei dipendenti/collaboratori mediocri non combinerai mai nulla.

La tua azienda non crescerà per quelle che sono le sue reali possibilità e tu passerai la vita ad essere una commodity dei tuoi principali clienti e sarai sempre in balia loro.

Però ti dico una cosa: circondarsi di collaboratori mediocri o yes man è un limite enorme per la tua azienda.

E se, intorno a te, ritieni di essere circondato da imbecilli o mediocri, è colpa tua.

Scegliere persone motivate e metterle in condizione di fare la differenza non è così facile.

I professionisti bravi e competenti si fanno (giustamente) pagare per quello che valgono, sai come si dice?

If you pay peanuts you get monkeys

Se paghi con le noccioline ti ritrovi con le scimmie…che in  alcuni casi ti assicuro una scimmia sarebbe molto meglio…

Questa gente non si prende una responsabilità, tutti ad aspettare lo stipendio che sembra dovuto, nessuno che pensa ad investire su se stesso per portare nuove idee, competenze in azienda e aiutarti a crescere.

E allora lo farò io.

Il grande salto da terzista a produttore ti fa paura?

Questo succede perché sei circondato da collaboratori mediocri che non ti hanno mai fornito gli strumenti per guardare oltre la routine quotidiana dell’assemblaggio schede.

Quanto sono aggiornati i tuoi collaboratori sui principi di marketing e web marketing?

Quante volte hanno messo il naso fuori dall’azienda per frequentare un corso e confrontarsi con professionisti di talento?

Oltre la metà della popolazione nel 2015 non ha mai sfogliato un quotidiano e sei persone su dieci non hanno letto nemmeno un libro

Prova a chiedere l’ultima cosa che hanno letto che non sia la gazzetta o Novella 2000, vedrai che risposte…

Sono quelli che tornano a casa e sbuffano della giornata lavorativa, che non vedono l’ora di buttare il culo sul divano e che, ad inizio anno segnano i ponti festivi sul calendario.

Sono i mediocri. Il mondo ne è pieno. Il mondo del lavoro pure.

E nella tua azienda, quanti ce ne sono?

Quanta gente è li a rubarti lo stipendio?

Bada bene, non ti chiedo SE ce ne sono, perché sono certo che ce ne siano, ti chiedo QUANTI ce ne sono…

Statisticamente qualsiasi azienda ha un numero stabilito di posizioni che vengono occupate da imbecilli incapaci.

Come diceva Schopenhauer:

Sappi che le menti mediocri sono la regola, le buone l’eccezione, le eminenti rarissime e il genio un miracolo”.

Il salto da terzista di elettronica a produttore di successo non ti deve spaventare.

Anzi, devi considerarlo come un’opportunità straordinaria.

Non farti contagiare dalla mediocrità/imbecillità dei tuoi collaboratori, sfrutta questa opportunità fino in fondo.

La compianta Rita Levi-Montalcini diceva: “… Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bensì uscire da quella “zona grigia” in cui tutto è abitudine e rassegnazione passiva”.

Quello che ho notato negli anni è che più sono incapaci più sono arroganti e presuntuosi.

A qualcuno il talento fa paura. Non a me.

Quando incontro un professionista di talento non mi chiedo se o quanto ne abbia più di me, provo ad imparare da lui tutto quello che mi può offrire per migliorarmi.

Lo faccio da vent’anni e più e non sono ancora stanco. Anzi, li cerco con il lanternino…

E allora, ti dicevo, non farti contagiare dai mediocri imbecilli, non farti fiaccare dalla loro stanca routine quotidiana.

Fatti “contaminare” dai migliori, frequenta persone positive, di successo che stanno crescendo, che hanno voglia di migliorarsi sempre, scappa dai vampiri di energia, dai pessimisti, da tutti quelli affetti da lamentite acuta.

Resta focalizzato su ciò che devi fare per crescere e prosperare:

Crea il tuo prodotto e impara a vendertelo direttamente!

Ecco 8 motivi per i quali devi creare subito il tuo prodotto:

 Mettere in sicurezza il tuo modello di business

❎ Non dipendere più da altri

❎ Aumentare i margini della tua azienda

❎ Creare un Brand e internazionalizzare le vendite

❎ Aumentare il valore della tua azienda nel caso un giorno decidessi di venderla

❎ Migliorare la tua qualità di vita

❎ Avere più tempo libero per te e per i tuoi cari

❎ Lavorare meglio e con maggior pianificazione

Già queste ragioni dovrebbero bastare e avanzare per convincerti a compiere questo salto (o meglio, questa evoluzione).

Ma io voglio dirti di più. Questa evoluzione è un salto di qualità reale e concreto. Non un salto nel buio.

Perché puoi realizzarla in tutta sicurezza seguendo un metodo affidabile, frutto di un’esperienza ventennale nel mondo dell’elettronica industriale. È il metodo CONTO PROPRIO ed è la soluzione che nessun mediocre imbecille ti offrirà mai.

CONTO PROPRIO è il primo e Unico Sistema in Italia testato e studiato per i TERZISTI di ELETTRONICA che, in soli 6 Step, che ti aiuta a trasformarti da TERZISTA a PRODUTTORE di successo.

L’unico sistema che ti aiuta a creare il tuo Prodotto e che ti insegna una metodologia chiara per ridurre i tempi di sviluppo, i costi e ridurre al minimo i rischi di sviluppare un prodotto che non comprerà mai nessuno! Che ti aiuta ad aumentare i Margini e ti fa iniziare a Guadagnare Veramente!

Mentre i mediocri scaldano la sedia e continuano a fare le stesse cose che fanno da anni, altri tuoi concorrenti stanno approfittando di questa occasione unica per evolversi, trasformandosi da terzisti a produttori di successo.

“Mira alla Luna. Se sbagli atterrerai tra le stelle” è un libro VIETATO ai mediocri imbecilli.

A tutti loro dico: “non compratelo grazie. A voi non serve. Il vostro destino è già scritto!”

A te invece può essere dannatamente utile.

Perché non vuoi più essere circondato da mediocri imbecilli e hai capito che puoi crescere, evolverti e avere successo.

Alcuni tuoi concorrenti lo stanno già facendo.

E tu, cosa vuoi fare?

Se vuoi sapere i passi esatti da fare per questa trasformazione anche se adesso ti senti inadeguato, perso, solo senza nessuno su cui contare, allora acquista subito tramite AMAZON il mio libro cliccando sulla copertina qui sotto:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top