skip to Main Content
Immagine non disponibile

“Ti aiuto a diventare il fornitore preferito della Vendor List senza dover fare la guerra dei prezzi"

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a diventare il fornitore preferito della Vendor List
senza dover fare la guerra dei prezzi"

Immagine non disponibile

"Vorresti più clienti e guadagnare di più ma odi vendere? Posso aiutarti!"

Immagine non disponibile

"Vorresti più clienti e guadagnare di più ma odi vendere?
Posso aiutarti!"

Immagine non disponibile

Aumenta i prezzi e trova nuovi clienti:
☒ senza dovergli convincere a comprare,
☒ senza mettergli pressione e insistere,
☒ senza concedergli sconti.

Immagine non disponibile

Aumenta i prezzi e trova nuovi clienti :
☒ senza dovergli convincere a comprare,
☒ senza mettergli pressione e insistere,
☒ senza concedergli sconti.

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a portare la tua azienda al livello successivo e a renderla a prova di futuro"

Immagine non disponibile

“Ti aiuto a portare la tua azienda
al livello successivo e a renderla
a prova di futuro"

Immagine non disponibile

Per vendere di più, smetti di vendere❗

Immagine non disponibile

Per vendere di più, smetti di vendere❗

Immagine non disponibile

“Scopri come battere i concorrenti senza essere costretto a fare continuamente sconti"

Immagine non disponibile

“Scopri come battere i concorrenti senza essere costretto
a fare continuamente sconti"

previous arrow
next arrow
Slider

Consulente Strategico a Milano rivela in anteprima chi vincerà quest’anno il Festival di Sanremo!

Consulente Strategico A Milano Rivela In Anteprima Chi Vincerà Quest’anno Il Festival Di Sanremo!

Consulente Strategico a Milano rivela in anteprima chi vincerà quest’anno il Festival di Sanremo!

A Sanremo va in scena il “festival dei terzisti della canzone”

Durante la settimana del Festival di Sanremo. Anche se non te ne frega niente, non puoi non saperlo perché tv, radio e giornali non parlano (quasi) d’altro.

Perché te ne parlo anche io?

Beh, perché se penso al Festival di Sanremo, non posso non notare alcune curiose analogie con te e il tuo lavoro. A Sanremo va in scena il festival dei terzisti. Non dell’elettronica, ma della canzone.

Non sono impazzito…

Se ci pensi, è così. È il festival dei terzisti della canzone. Anche se tra schede elettroniche e note musicali non ci sono troppe affinità. Però il festival si porta dietro, ogni anno, le stesse polemiche, le stesse perplessità, le stesse aspettative. Da oltre mezzo secolo.

Ogni anno a chiedersi quanto guadagnano i presentatori, cachet giudicati spropositati, l’eliminazione a sorpresa del Big preferito, quanto prenderà quell’artista internazionale, chi sono le ospiti femminili, quante tette e quanti culi si son visti e naturalmente, chi vincerà alla fine.

Un po’ quello che succede a te. Che da anni ti lamenti sempre delle stesse cose in un copione che sembra quello di Sanremo.

❌ Non si margina più un tubo…

❌ Lavoro come un mulo ma guadagno sempre meno…

❌ Le condizioni di pagamento fanno schifo…

❌ I tempi di consegna sono sempre più stretti…

Lamentarsi è lo sport più nazionalpopolare di questo nostro strano paese.

Nazionalpopolare proprio come il Festival.

Una trama (anzi, in questo caso possiamo dire uno spartito) inossidabile, sempre uguale a se stesso.

Eppure, riproposto ogni anno.

Certo tu avresti decine di ragioni per cui lamentarti!

Vedi, quelli che sono i tuoi problemi li conosco bene. E so quanto sono veri.

L’ho vissuta sulla mia pelle l’arroganza di chi ti chiede le cose da consegnare “per ieri” e poi ti dice che ti pagherà a 120 giorni fine mese se ti va bene…

Ma cosa vuoi fare?

Vuoi continuare a lamentarti sempre di queste stesse cose, puntualmente, come ci si chiede quale artista vincerà?

Tra l’altro, ti dico una cosa. A Sanremo, il più delle volte, vincono delle “pippe” che non combinano niente nel mondo della musica.

Ma quelli che fanno successo sono altri.

Quelli che NON s’accontentano di fare i terzisti della canzone, eseguendo note e parole imposte da case discografiche che decidono le sorti di questo o quell’artista.

Sono quelli che da Terzisti diventano Produttori!

Quei cantanti o gruppi che salgono sul palco, si prendono la bocciatura della giuria di turno e, pochi anni dopo, tornano come super ospiti strapagati e stra richiesti. E sai perché? Perché riempiono i palazzetti e gli stadi.

Vuoi qualche esempio: Vasco Rossi, Zucchero e perfino Lucio Battisti. Per non parlare di Tenco. Gli esempi sono decine.

Per intenderci, Andrea Bocelli nel 1995 arrivò solo quarto dietro ad Ivana Spagna e (di pochissimo) avanti a Fiorello. Uno che adesso riceve standing ovation al Metropolitan di New York. Così, per dire.

Mica i fenomeni da baraccone che escono dai talent show, gente che dura un’estate o poco più e poi svanisce.

 

 

 

Solo che “Vita spericolata” penultima all’edizione del 1983 ha avuto un destino un po’ diverso da quella canzone dei Jalisse (chi sono vattelo a cercare su Youtube) che vinse qualche anno dopo. Sei d’accordo con me?

 

 

Quello che voglio dirti è che se Vasco o Bocelli avessero scelto di accontentarsi del verdetto del palco dell’Ariston, non avrebbero combinato niente nella loro carriera. E noi ci saremmo persi qualche pezzo davvero bello e orecchiabile.

Se tu continui a fare il terzista di elettronica in queste condizioni, non potrai mai avere dei prodotti tuoi che ti porteranno al successo.

È come se ti limitassi a suonare uno spartito composto da altri. Magari, negli anni scorsi potevi accontentarti.

Oggi no. Non puoi più farlo, se vuoi che il tuo business cresca. E con lui il tuo fatturato. E con il tuo fatturato, la qualità della tua vita.

Marginalità basse, pagamenti a distanza di mesi e tempi di consegna sempre più stretti sono aspetti che non cambieranno in meglio.

Anzi, le cose sono peggiorate negli ultimi 8-10 anni, vero?

Beh, ti do una notizia.

Peggioreranno ancora.

I tuoi clienti vorranno sempre di più pagandolo sempre meno!

D’altronde se continui a fare il terzista, quali possibilità hai a tua disposizione?

Nessuna. O quasi.

A dire il vero, una possibilità ci sarebbe.

Smetti di fare il terzista e comincia a produrre almeno in parte per te stesso.

Hai i mezzi, le competenze e le possibilità per farlo.

In fondo, non è quello che stai già più o meno facendo da una vita?

Cosa ti manca allora?

La motivazione?

No, nemmeno quella. So che questa “carriera lavorativa” ti va stretta.

Perché sai di meritare di più. Te ne rendi conto perfettamente.

Cazzo tira fuori quel poco d’orgoglio che ti resta alzati in piedi, fatti riconoscere!

Lo so, il punto è che vorresti essere sicuro di non fare un buco nell’acqua ma di riuscire poi a vendere il prodotto che andrai a realizzare.

E qui tocca proprio a me. Puoi esserne sicuro. Conosco tutto quello che ti serve, tutti gli strumenti e le tecniche che ti permetteranno di riuscirci.

Si tratta di un metodo affidabile, che ho già testato con una serie di clienti selezionatissimi negli anni scorsi e che ha portato i suoi frutti.

È il metodo CONTO PROPRIO ed ha una caratteristica unica e decisiva.

Funziona. Funziona davvero! Garantito al 100%

Ora voglio condividerlo con te. E per farlo ho scritto anche un libro: “Mira alla Luna. Se sbagli atterrerai tra le stelle”. 

Comincia da qui!

Lo hai già letto?

Beh, se non lo hai ancora fatto ti consiglio di leggerlo al più presto perché è un viaggio unico nel mondo dell’elettronica industriale.

Non ti annoia con informazioni che conosci già alla perfezione ma ti dimostra, concretamente, cosa ti serve per trasformarti da terzista a produttore di successo!

Ti voglio dare un suggerimento da amico.

Quando accenderai la TV per guarda Sanremo, probabilmente ti annoierai dopo pochi minuti e ti verrà voglia di cambiare canale. Per farlo, ti basterà premere un pulsante sul telecomando.

Guardati un bel film e poi, con la stessa facilità con cui hai cambiato canale, acquista su AMAZON “Mira alla Luna, se sbagli atterrerai tra le stelle”.

Perché Sanremo è Sanremo… ma il libro giusto ti può salvare (quasi) da qualsiasi cosa, persino da te stesso!

Ecco chi vincerà il Festival quest’anno: TU!

Clicca subito sull’immagine del mio libro qui sotto in cui in 306 pagine ho messo nero su bianco il mio sistema unico step by step per uscire definitivamente dalla trappola del terzista e smettere di dipendere sempre dagli altri!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top